Naturalmente in sicurezza – Le attrezzature - I Love Elba!
Top
  >  In evidenza   >  Naturalmente in sicurezza – Le attrezzature

La campagna informativa del Parco Nazionale Arcipelago Toscano “Naturalmente in sicurezza”, sul tema della prevenzione e della sicurezza durante le escursioni, prosegue con il terzo video di approfondimento.

Questa campagna è nato per contribuire al progetto di Federparchi: Vivere i Parchi in sicurezza – Le regole d’oro.

Attrezzature ed equipaggiamento per il trekking

Durante un’escursione, un buon equipaggiamento è la base fondamentale per prevenire incidenti e situazioni difficili. La scelta delle attrezzature e dell’abbigliamento va fatta in funzione di stagione, difficoltà e ambienti dove si svolge il percorso.

Per quel che riguarda le calzature è importante che la suola sia ben scolpita e che abbia una buona tenuta. L’altezza varia in funzione del tipo di fondo: le scarpe basse da runner sono estremamente comode ma con terreno molto dissestato è meglio usare calzature alte per proteggere le caviglie.

Per evitare la formazione di vesciche è importante scegliere delle scarpe delle giusta misura e, in ogni caso, non è mai consigliabile affrontare un’escursione lunga con una calzatura nuova, che va sempre adattata al piede gradualmente.

Per l’intimo si consiglia di utilizzare un abbigliamento tecnico realizzato con tessuti elastici, traspiranti e ad asciugatura veloce e con inserti di diverso spessore in funzione della sudorazione e dei punti di carico dello zaino.

Anche per i calzini conviene puntare su quelli a zone differenziate per garantire il giusto comfort.

I pantaloni migliori sono in tessuto tecnico elastico e ad asciugatura rapida, leggeri per attività estive e più pesanti in quella invernale.

Stesso discorso per l’abbigliamento della parte alta del corpo: l’ideale è vestirsi a cipolla in funzione della stagione e del clima, con più strati che consentono di regolare la temperatura corporea, anche considerando il movimento e quindi la produzione di calore interno.

È fondamentale avere sempre con sé anche una giacca impermeabile che, anche se molto leggera, deve comunque far fronte a pioggia vento e umidità.

Per quel che riguarda la scelta dello zaino da trekking, quelli tra i 30 e i 50 litri sono sufficienti per escursioni medie, mentre quelli di dimensioni più grandi sono adatti a trekking di più giorni e di conseguenza sono più pesanti e da portare con un minimo di allenamento. Molto utili sono i teli copri zaino impermeabili (già incorporati in alcuni modelli di zaino).

Nello zaino è fondamentale riporre sempre qualcosa da bere (se necessario l’acqua può essere potabilizzata con pasticche o filtri) e, per ridurre il consumo di plastica, è preferibile cercare di utilizzare sempre contenitori o borracce.

Durante le escursioni, specialmente nelle discese ripide o se si portano zaini pesanti, possono aiutare molto i bastoni da trekking telescopici mentre i guanti sono obbligatori per le vie ferrate e naturalmente molto utili nelle fredde giornate invernali.

Infine non dimenticarsi mai di avere con sé una luce; le più comode sono le frontali a LED che sono leggerissime e durano molte ore.

Link utili